Vuoi essere primo su Google? Vuoi spazzare via la concorrenza e diventare l’azienda leader del settore? Vuoi che il tuo sito web sia posizionato in prima pagina? Benissimo, sei arrivato nel posto giusto! Con un piccolo canone mensile e la formula del soddisfatti o rimborsati traghetteremo le tue pagine web nell’Olimpo dei risultati del motore di ricerca. Scegli le parole chiave che più ti piacciono e lascia perdere la concorrenza, ti faremo arrivare ai primi posti. Intanto un manipolo di curiosi si era accalcato attorno al palchetto dove un avventore era stato chiamato a far da cavia. La folla non aspettava altro che un nuovo miracolo e il venditore di olio di serpente si apprestava a dar spettacolo.

Sono passati secoli eppure la storia è sempre la stessa. I novelli Clark Stanley riscuotono un discreto successo. Sarà per il fatto che tutti sono alla ricerca della pozione miracolosa, del rimedio della nonna, insomma di qualsiasi cosa che aiuti a centrare l’obiettivo in maniera semplice, sicura e veloce. Non c’è magia nello spezzarsi la schiena, vogliamo il sotterfugio! Allora come posso comparire primo su Google? Un trucco esiste e lo voglio condividere con te, mio fido lettore. Non mi importa delle ripercussioni che possa avere questa soffiata, voglio che anche tu con il tuo sito internet incominci da subito a guadagnare grazie ai benefici del posizionamento in prima pagina.

 

L’unico modo per essere primo su Google è il lavoro, lo studio o pagare qualcuno che per te faccia entrambe le cose

 

Mi dispiace ma questa è la cruda realtà con cui anche gli spammer più incalliti devono fare i conti. Progettare un sito web e darlo in pasto a Google è diventata un’attività alla portata di tutti, almeno apparentemente. Se bastassero poi alcuni semplici trucchi per posizionarlo tra i risultati più pertinenti del motore di ricerca, il gigante di Mountain View avrebbe dichiarato fallimento già da un pezzo. I vantaggi di un buon posizionamento sono innegabili. Le nostre decisioni di acquisto avvengono online e quella piccola manciata di link che si trovano in prima pagina si spartiscono la fetta più grande del mercato (non c’è posto migliore per nascondere un cadavere che la seconda pagina di Google, tra qualche tempo forse lo sarà anche la parte bassa della prima).

 

 

 

Se non puoi sconfiggere il nemico unisciti a lui

Google detta legge e se vorrai posizionare il sito web non avrai altra scelta che assecondare le sue linee guida. Presta particolare attenzione alle Norme sulla qualità e alle pratiche illecite. Un azzardo può compromettere il destino delle tue pagine web con la loro rimozione dall’indice Google. Quindi non si tratta di mettere in pratica chissà quali artifizi, ma di sposare un approccio progettuale. Segui la filosofia del motore di ricerca e adotta i seguenti accorgimenti.

 

 

Aiuta Google a trovare le tue pagine

Tutte le pagine del sito devono essere accessibili tramite un link presente in un’altra pagina. Invia poi un file Sitemap con le pagine più importanti del sito utilizzando Google Search Console. Google utilizza questo file per comprendere la struttura del tuo progetto web.

 

 

Progetta un sito sui bisogni dell’utente

I contenuti sono alla base delle valutazioni di Google. Descrivili in modo dettagliato pensando alle parole che potrebbero digitare i tuoi lettori. Un linguaggio troppo tecnico potrebbe paradossalmente allontanarti dalle finalità divulgative che ti eri prefissato. Presta particolare attenzione poi alla compilazione degli elementi <title> e degli attributi ALT.

 

 

Metti a suo agio il lettore

Assicurati che le pagine del tuo sito siano perfettamente compatibili con i dispositivi mobili. La leggibilità dei contenuti e la tempistica di caricamento sono importanti tanto per Google quanto per l’utente.

 

 

Rispetta l’utente

Google è fortemente contrario alle sovra ottimizzazioni che potrebbero migliorare il posizionamento del tuo sito. Progetta quindi le tue pagine web per gli utenti e non per il motore di ricerca. Evita contenuti generati automaticamente e l’utilizzo di pagine con contenuti non originali.

 

 

Custodisci il tuo spazio online

Google mette in guardia dalle azioni che possono arrecare danno ai siti web. Per questo motivo è importante monitorare frequentemente il tuo spazio rimuovendo, se è il caso, i contenuti malevoli o lo spam generato.

 

 

Ogni singolo punto precedente è un capitolo a sé stante. Le azioni di ottimizzazione che possiamo mettere in pratica sono tantissime e tutte concorrono a qualificare il sito web agli occhi di Google. Inizia con un approccio filosofico, mettendo l’utente al centro del tuo sito web. Offri un servizio di supporto, le persone navigano alla ricerca di una soluzione e se sarai tu ad offrirla verrai premiato. Essere primi sul motore di ricerca non significa lanciarsi in una guerra spietata a colpi di parole chiave compilando tag come se non ci fosse un domani. Essere primi dovrebbe essere una vocazione.

IMMAGINE DI COPERTINA TRATTA DAL FILM Léon.

Lascia un commento

© 2015-2018 DIRTY WORK
Web Design Grafica Comunicazione