L’aumento del flusso di traffico al proprio sito è un obiettivo imprescindibile per qualsiasi business online. Sono tante le tecniche per portare nuovi follower a seguire le nostre pagine web. Però le solite strategie basate sulla condivisione di contenuti sui canali social non sono sufficienti. Le canoniche ottimizzazioni Seo non ti assicurano il risultato. Occorre offrire all’utente qualcosa in più. Precisando comunque l’onnipresente centralità dei contenuti di qualità, puntiamo allora su qualcosa di diversamente memorabile.

 

 

Offri qualcosa di diverso al tuo lettore, proponigli un quiz!

 

 

La finalità dei quiz è chiara. Il lettore mette alla prova la sua intelligenza, testa competenze settoriali aumentando la permanenza sulle tue pagine web. Un segnale inequivocabile per Google che può contribuire a migliorare il posizionamento delle tue pagine. Questo è solo l’aspetto più superficiale però. Tieni conto che i quiz possono avere la stessa valenza di una call to action. Puoi offrire dei percorsi tematici che mappano il lettore in base alle sue risposte. Ma facciamo un passo indietro…

 

 

 

 

Perché alle persone piacciono tanto i quiz?

Sono divertenti e offrono una buona alternativa al caro vecchio Solitario di Windows, entrato da poco nella Hall of Fame dei giochi. I quiz servono a rompere una certa routine lavorativa e ci piacciono fondamentalmente perché:

  • Siamo egocentrici e amiamo parlare di noi stessi;

  • Vogliamo scoprire i lati nascosti del nostro carattere.

 

Il 40% dei discorsi che facciamo riguarda noi stessi. Secondo lo studio condotto ad Harvard Why We Talk About Ourselves: The Brain Likes It, rispondere a domande che ci riguardano, rispetto a quelle che si riferiscono ad altre persone,  provoca una maggiore attivazione delle zone neurali associate alla ricompensa. Le neuroscienze ci danno quindi una motivazione alla nostra dipendenza dal parlare di noi stessi.

Proponi una domanda come nell’esempio qui sotto. Quale città ti piacerebbe visitare? Le opzioni a disposizione mettono in luce le potenziali preferenze personali del lettore.  Mentre rivela qualcosa sul suo conto, si innesca una reazione biochimica nel suo cervello. Puoi trovare quello stesso senso di appagamento nei quiz sulla personalità. Le persone sono consapevoli dell’importanza di conoscere sé stessi per apportare significativi cambiamenti alla propria vita. Più capisci te stesso e tanto più sarai in grado di orientare il tuo futuro. Questa tipologia di quiz ha un enorme successo online.

 

esempio di quiz online per il sito web

 
 

 

 

A cosa servono i quiz?

 

Intrattenimento

I quiz sono degli ottimi passatempi. Divertono l’utente magari dopo che è giunto a fine lettura di un contenuto informativo.

 

Feedback

Puoi ottenere un importante riscontro da ogni risposta. Pensa al quiz come ad una variante non invasiva ad esempio per:

  • stilare report su prodotti o servizi

  • tracciare l’identikit del tuo utente

 

Generare Lead

Al completamento di un quiz puoi richiedere all’utente la compilazione di un form, magari per poter vedere il risultato o sbloccare delle features aggiuntive. I dati che acquisisci sono fondamentali per identificare potenziali clienti.

 

 

 

 

Integrare i quiz nella tua strategia di web marketing può avere effetti positivi e sono svariati i casi di successo (questo su BuzzFeed è stato usato 20.5 milioni di volte). Alla base ci vuole comunque uno studio sugli interessi del tuo pubblico, avendo sempre chiara la finalità in modo da elevarli da passatempo a canale di business.

 

IMMAGINE DI COPERTINA TRATTA DAL FILM The Millionaire.

 

Lascia un commento

© 2015-2019 DIRTY WORK
Web Design Grafica Comunicazione