Nel 2017 vendere online prodotti o servizi non è ancora una pratica assodata in molti settori. Ci sono ancora aziende che non si fidano a fare il grande passo e rimandano in continuazione la pianificazione di una strategia mobile. I mercati hanno fame di nuovi consumatori e la tecnologia brucia quotidianamente le tappe per far assomigliare la nostra società al copione di Minority Report. I dispositivi mobili favoriscono l’incontro tra domanda e offerta orientando in tempo reale le scelte di acquisto. Gli assistenti virtuali ci offrono consigli sul luogo più vicino dove soddisfare un bisogno di consumo.

 

 

 

Il meteorite si avvicina

Mi capita di entrare in contatto con aziende che vantano una grande storia sul territorio, ma che purtroppo online sono pressoché sconosciute. Sono ancorate ad un approccio che a detta loro sembra impossibile da scardinare. Abbiamo sempre fatto così, a noi non interessa cambiare, la gente tanto ci conosce… Il piano marketing è rimasto immutato nel corso almeno degli ultimi 30 anni e prevede solitamente:

  • la stampa di qualche centinaio di brochure

  • la ridefinizione dei biglietti da visita per causa di forza maggiore (vedi cambio numero telefonico)

  • l’acquisto di inserzioni sui giornali locali nei casi in cui non si badi proprio a spese.

 

Intanto il meteorite è sopra le nostre teste, si inizia a intravvederne l’ombra sull’asfalto. Il vecchio mondo volge al termine e i dinosauri verranno spazzati via che lo vogliano o no. La resistenza di alcune realtà aziendali non frenerà minimamente quello che ormai è assodato sia l’attualissimo presente. Una quotidianità in cui le connessioni umane e commerciali viaggiano in rete azzerando tempo e distanza.

Credo che tutto dipenda da quanto tenga al tuo lavoro o alla tua azienda. Se pensi di rimanere in pista ancora per uno, massimo due anni, lascia perdere l’internet e non stressarti. Preparati a goderti la pensione magari in riva al mare e lascia tutto così com’è. Odi Facebook dal profondo e ne hai da dire sulla gente che ci perde il suo tempo. Evita di aprire la paginetta aziendale su cui pubblicare e ripubblicare quel singolo post con il tuo prodotto in offerta. Il sito web meriterebbe poi un capitolo a parte. L’hai commissionato nel 2008 e non c’è bisogno di rimaneggiarlo. Da allora non è cambiato quasi nulla nella tua azienda d’altronde.
 

Se le tue prospettive però risultano superiori ad un paio di anni è forse il caso di rivalutare internet o ancora meglio di smettere di valutare e iniziare ad agire.

 

 

 

Sono tutti online e tu cosa stai aspettando?

Internet è comunicazione e attraverso la rete puoi raggiungere nuovi clienti e trovare nuovi partner per il tuo business. Rimandare la presenza sul web significa perdere quotidianamente occasioni. Questo non significa che ti debba lanciare all’arma bianca nel socialmediamarcheting. Occorre studiare e informarsi. Occorre una strategia e una pianificazione di medio e lungo periodo. Occorrono obiettivi da definire con la consapevolezza che le scelte che andrai a prendere avranno ripercussioni sulla tua presenza in rete. Il web offre infatti un’ampia gamma di strumenti e canali, il primo passo è stabilire quelli più adatti al tuo business.

Non sottovalutare poi la percezione dell’azienda o della realtà che proponi. Le persone in rete hanno sviluppato un loro linguaggio comunicativo e sono alla ricerca di autenticità. Siamo tutti consumatori e sappiamo bene quanto alcune pratiche scorrette ci innervosiscono. Rispetta quindi il pubblico e non pensare che avere accesso a indirizzi email e numeri telefonici ti dia il diritto di spammare senza pietà i tuoi pubbliredazionali. La netiquette è un insieme di regole che definiscono i comportamenti degli utenti nell’uso di forum, blog, email e social network. La buona educazione ed il rispetto altrui è un valore comune tanto nel mondo reale quanto sul web.

 

 

 

Tempo e dedizione

 

“Prima lava tutte le macchine. Poi le lucidi, con la cera. Devi dare la cera con la mano destra e la devi togliere con la sinistra. Dai la cera, togli la cera. Il respiro lo prendi con il naso e lo emetti dalla bocca. Dai la cera, togli la cera. Non dimenticare il respiro: è molto importante”
 
Maestro Miyagi durante gli allenamenti di Daniel.

 

Ok entro su internet ma quanto ci vuole per trovare X nuovi clienti o riuscire a vendere Y prodotti online? Questa è la classica domanda che arriva puntuale quando ormai si è deciso, anche un po’ controvoglia, di mollare gli ormeggi e lanciarsi in rete. Bisogna diffidare dalle imprese facili perché il web è un luogo altamente competitivo. Nessuno potrà mai garantire un risultato! Le variabili sono molteplici e le regole di ingaggio cambiano in continuazione. Certo, c’è sempre qualche sedicente Seo Guru che promette di portarti sulla vetta di Google con la stessa sicurezza con cui il mago Do Nascimento prometteva prodigiosi dimagrimenti, ma questa è un altro discorso…

Prova ad avviare una ricerca su Google e ti renderai conto di quanti propongono i tuoi stessi prodotti o servizi. I potenziali clienti si troveranno a dover operare subito delle scelte, molte delle quali avverranno di pancia. Si rivolgeranno da te o andranno dalla concorrenza? Come sei riuscito a ritagliarti il giusto spazio nella tua città dovrai farlo anche sul web. In rete il passaparola viaggia velocemente e avrai la possibilità di ampliare il network di contatti. L’unica discriminante è il tempo. Quanto tempo deciderai di investire in rete determinerà quanta strada dovrai percorrere prima di toccare con mano i primi risultati.

 

 

 

Il web è solo l’inizio

Quello che è accaduto negli ultimi anni è sorprendente. La società è entrata a più livelli online e anche le persone con scarse o pressoché nulle competenze tecniche navigano e si muovono su internet, i giornali pubblicano su supporti digitali e la carta stampata perde terreno, i dibattiti politici e culturali si sono spostati in rete offrendo quella componente democratica a cui le trasmissioni televisive non sono mai arrivate, gli algoritmi effettuano operazioni di calcolo fornendo previsioni sempre più precise sulle nostre abitudini di consumo, gli elettrodomestici intelligenti promettono di renderci la vita più comoda togliendo spazio alle mansioni domestiche di routine per concederci esperienze avventurose in 4k riprese da un drone e pronte ad esser condivise live sui social. Davanti a tutto questo, che è già il passato, ti stai ancora chiedendo se sia il caso di entrare in internet con la tua attività?
 

IMMAGINE DI COPERTINA TRATTA DAL FILM Delicatessen.
 

LASCIA UN COMMENTO

© 2015-2022 DIRTY WORK
Web Design Grafica Comunicazione